Benvenuti!

DAVIDE BROCCHI,

nato nel 1969 a Rimini, si è trasferito nel 1992 in Germania e vive a Colonia. Il sociologo lavora come ricercatore, autore, consulente e attivista. I campi principali d’interesse sono:

  • la dimensione sociale e culturale della (non)sostenibilità;
  • la comunicazione, cooperazione e organizzazione nella diversità (nei vicinati, fra diversi settori, fra istituzioni e cittadini);
  • la trasformazione verso la sostenibilità come processo partecipativo nel locale e dal locale.

Esso è stato ideatore del »Festival delle culture per un mondo diverso« (2003, Düsseldorf), delle reti nazionali tedesche »Kulturattac« (2003) e »Cultura21« (2005), dell’alleanza »Agora Köln« così come della »Giornata del buon vivere« a Colonia (dal 2013) e Berlino (dal 2020). Nel 1984 ha fondato il »Gruppo Ecologico di Villa Verucchio« nell’allora comune di residenza (Verucchio, Rimini). Di questo gruppo di Legambiente è stato presidente fino al 1989, ha appoggiato attivamente nel 1986 e 1987 la campagna sul Referendum nucleare. 

Insieme a sociologia e scienze politiche ha studiato psicologia e filosofia alle università di Bologna e Düsseldorf. Nel 2001 si è laureato a Bologna in Scienze Politiche con una tesi sul »Concetto e la concezione dello sviluppo sostenibile in Germania« (relatore Prof. Alberto Tarozzi).

Curriculum

 

Pubblicazioni in italiano

  • Prefazione al libro »Trasformazione urbana. Verso un viver bene nella propria città«, pubblicato in Germania nel 2017.
  • Dal lavoro globalizzato al lavoro sostenibile. In: Il lavoro in diretta, Centro studi politiche del lavoro e società locale, Provincia di Rimini, 09/2010.
  • Servizio radio »Vita da sballo«. In: Radio Colonia (WDR-Funkhaus Europa), 26.09.2007.
  • Servizio radio »Dal Ruanda a Solingen«. In: Radio Colonia (WDR-Funkhaus Europa), 27.05.2007.

Attività, progetti e iniziative 

  • 2002 – 2004: Creazione di Kulturattac, la rete culturale di Attac Germania, di cui sono portavoce. Così circa 350 artisti, attori, musicisti, scrittori, designer… sostengono i movimenti sociali critici verso la globalizzazione. Cooperazione con il Consiglio federale della cultura (Kulturrat) per una campagna comune volta ad evitare che la cultura e l’arte diventino una mera merce sui mercati liberalizzati, possibilità prospettata nelle trattative della World Trade Organization (WTO) del 2003 a Cancun. Coordinamento del progetto »Peace Attack – Musica per la pace«, un segnale artistico internazionale di 120 gruppi musicali contro la guerra in Irak. Il progetto si conclude con l’uscita di due raccolte musicali (CD versione punk e pop), alla quale contribuiscono i Ramones, Tote Hosen, Jan Delay (fra gli altri). Ideazione e realizzazione del »Festival delle culture per un mondo diverso« nel ZAKK di Düsseldorf, concerto di dieci bands.
  • 1989 – 1991: Membro attivo dei Collettivi studenteschi della Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Bologna. Sostegno dell’organizzazione del movimento della Pantera per una rivalorizzazione degli studi umanistici e contro la Riforma Ruberti volta ad una economicizzazione degli studi. Sostegno al movimento studentesco cinese di piazza Tienanmen.
  • 1985 – 1988: Durante lo studio al Liceo Alessandro Serpieri membro del Coordinamento studentesco di Rimini. Nel 1988 proposta di cambiamento programmatico del movimento.
  • 1984 – 1989: Fondazione del Gruppo Ecologico Villa Verucchio (GEW), sezione locale della Legambiente. Gestione del Parco Marecchia del Comune di Verucchio e istituzione di una biblioteca per l’ambiente. Redazione e pubblicazione della rivista Oikos. Nel 1986 partecipazione allo scambio internazionale fra ARCI Rimini e Arbeiterwohlfahrt (AWO) Heidelberg (D). Sostegno della campagna per il Referendum Nucleare 1987 e del movimento pacifista. Presidenza dell’associazione fino al 1989.

Rassegna stampa italiana sul mio lavoro

AVETE DOMANDE SUL MIO LAVORO O INTERESSE A UNA COOPERAZIONE?

Qui la possibilità di scrivermi…

Contatto
Datenschutzerklärung
Auch ich verwende Cookies, um Ihnen die Nutzung dieser Website so angenehm wie möglich zu gestalten. Über Ihren Webbrowser können Sie diese einschränken, blockieren oder entfernen. Möglicherweise werden auch Inhalte von Dritten verwendet, die Tracking-Technologien verwenden können. Nachfolgend können Sie selektiv Ihre Einwilligung erteilen, um solche Einbettungen von Drittanbietern zu ermöglichen. Ausführliche Informationen dazu finden Sie in unseren Datenschutzerklärung
Youtube
Einwilligung für Inhalte aus diesen Bereichen - Youtube
Vimeo
Einwilligung für Inhalte aus diesen Bereichen - Vimeo
Google Maps
Einwilligung für Inhalte aus diesen Bereichen - Google
Spotify
Einwilligung für Inhalte aus diesen Bereichen - Spotify
Sound Cloud
Einwilligung für Inhalte aus diesen Bereichen - Sound
Kontakt